AQUILA FRANCESCO

Francesco è di Bellaria Igea Marina ma ha origini pugliesi. Prima di entrare nella masterclass era un docente di sala bar in una scuola alberghiera di Riccione, e un Maitre in un albergo di Milano Marittima. Ha partecipato, vincendo, alla decima edizione di MasterChef Italia!

E' stato decretato "Il nostro vincitore" dal gruppo facebook "MasterChef Italia".


Su instagram ha oltre 220 mila follower, solo Antonio Lorenzon ne vanta di più tra gli ex concorrenti. Grazie alla vittoria, ha pubblicato il suo libro di ricette: "My Way. Zio Bricco che ricette".

https://www.amazon.it/Way-Zio-Bricco-che-ricette/dp/8893884011

Ha condotto un suo programma su Food network : "Il volo dell'Aquila". Adesso, tra l'altro,  è uno degli chef della MasterChef Academy.


 

LE DOMANDE COMUNI A TUTTI I CONCORRENTI:

1) Chi è, il concorrente delle  10 edizioni che più ti è piaciuto (come personaggio e come chef)?

Il concorrente che mi è piaciuto di più..... è lo zio... Aquila.....ahhhhh

2) Chi secondo te, può vincere questa 11^ edizione?

Secondo me, questa edizione la può vincere Carmine o Tracy.

3) Con chi hai legato di più nella tua edizione?

 Nella mia edizione ho legato tantissimo con Ja Bi, con Max, con Edward e con con Daiana, veramente tanto.

4) Sinceramente, pensi che la tua posizione sia stata giusta o meritavi di più (o anche meno...)?

Penso che la mia posizione sia meritata, ero quello che aveva più fame e più voglia di fare.

5) Rifaresti l 'esperienza di Masterchef ?

La rifarei altre mille volte perché ti fa veramente riscoprire davanti alla televisione chi sei, cosa vuoi e come sei!
6) Dopo Masterchef, la tua vita è rimasta uguale o è cambiata (in meglio o peggio)?

Dopo MasterChef la mia vita è cambiata, e secondo me in meglio, comunque sia conoscere le persone è la cosa più bella, soprattutto trasmettere la passione, l'amore, il sogno che tu hai alle altre persone può essere una forza in più per loro.

7) Qual è l'esterna che ricordi con maggior piacere?

Sicuramente, l'esterna più bella è stata quella con i bambini e poi certamente quella con lo chef Enrico Bartolini.

8) Come hai fatto (se ci sei riuscito......) a mantenere il silenzio (con amici, parenti o conoscenti) nei mesi di attesa tra la partecipazione e la messa in onda del programma?

Sono riuscito a mantenere il silenzio, perchè ho pensato sempre questo è un grande un sogno, non è vero, non è reale.....non lo devo raccontare a nessuno!

9) Secondo te.....sei stato trattato dalla produzione: 1)da concorrente di un concorso di cucina, 2) da concorrente del grande fratello 3) da attore inconsapevole.

Sicuramente da concorrente di un concorso di cucina. Comunque sia il piatto più buono,  quello che si muove meglio, quello con le idee più chiare viene premiato. Loro sono professionisti e vedono cento volte più di noi che non lo siamo.

10) Il tuo sogno nel cassetto......

Il mio sogno nel cassetto: sognare, continuare a sognare in grande!

LE DOMANDE DEL GRUPPO MASTERCHEF ITALIA

Flavia:
Se un domani fossi tu a fare uno dei tre giudici a Masterchef come ti conportesti?

Se domani fossi io a fare il giudice, a parte che mi piacerebbe tantissimo, comunque mi comporterei  in modo costruttivo, cioè farei capire alla persona dove ha sbagliato, come può migliorare, e non lo attaccherei assolutamente, anzi lo farei crescere.

Ciro:
Ciao Aquila, intanto complimenti per come ti sei comportato al tuo rientro nella masterclass. Ti chiedo, come si fa nella vita a non sentirsi arrivati?

Beh, grazie tante! E' stato veramente un bel ritorno, come essere ritornati a casa dopo tanto tempo, e quindi mi sono sentito molto bene! Come si fa a non sentirsi arrivati? Bella domanda! Beh, io non mi sento mai  arrivato perché sogno, e quindi una volta che sogno e si avvera, sono già pronto per un nuovo sogno, ancora più grande! Insomma, un ciclo continuo. 

Manuela:
Ciao Aquila. Com'è stato rientrare nella masterclass, ma  soprattutto come ti sei sentito in veste di "giudice"? Insomma, come si sta dall'altra parte della barricata?

Come già detto è stato come rientrare a casa, molto emozionante! Nella veste di giudice mi piace, sto bene, mi sento a mio agio perché comunque faccio il docente di sala bar, ma sicuramente, prima di essere un docente di cucina, dovrò studiare tantissimo! Però, più o meno è la stessa cosa, sei il docente con degli alunni, quindi bisogna saperli motivare.

Luigi:
Ciao Aquila. Credo che tu abbia meritato ampiamente di arrivare in finale, poi azzerando tutto chiunque poteva vincere. Però guardando i numeri non si direbbe!  Sei il vincitore (di tutte le edizioni) che ha vinto meno prove,  solo una mistery! Inoltre, hai vinto solo un'esterna. Come ti spieghi una cosa del genere?

 Sono il vincitore che ha vinto meno di tutti quello sì,  anche perché la Masterclass era di un livello molto molto alto, c'era tutta gente molto preparata, brava, quindi è stato molto difficile. Sicuramente, mi hanno messo alla prova su tanti aspetti, dal cuore alla testa, allo stress, però tutto ciò alla fine mi ha ripagato!

Claudio:
Ciao Aquila, complimenti! In una ipotetica finale con gli altri 10 vincitori, chi secondo te sarebbero i tre più temibili?

Beh in una finale con i dieci vincitori di MasterChef, i più temibili sarebbero quelli che hanno vinto le prime edizioni. Perché hanno avuto più tempo per fare esperienze lavorative e di studio, quindi sono certamente più avanti.

 

Maria Grazia
Quanto ti tenta la tv, rispetto a fare lo chef in un ristorante? "Il volo dell'aquila" sembra abbia avuto successo...!

Beh sicuramente la TV mi  piace! Mi piace perché la telecamera o 10 persone,  il mio comportamento rimane il medesimo e quindi usare questo come punto di forza.

Antonino:
Visto l'equilibrio nella finale quanto è durata l'attesa per la proclamazione del vincitore? E cosa pensava in quel salottino con Irene e Antonio?

Sicuramente l'attesa è stata logorante, pesante, ma ero sereno, perché avevo fatto tutte le cose che volevo fare. Ho portato dei ricordi all'interno di un piatto, ci ho messo veramente il cuore, spirito e testa, ed è andata bene!

Lothar:
Ciao Aquila e complimenti per il tuo successo da parte di un tuo sostenitore fin dalla prima puntata. Ciò che ti chiedo è, alla luce di quanto ti ha detto lo chef Locatelli prima della proclamazione, sull'amicizia. Le amicizie che sono nate nel programma (che spero durino tutt'ora) sono nate davvero senza fini strategici? Mi è piaciuto molto come tu abbia legato con tutti i 3 concorrenti che abbiano ricevuto le firme dagli chef e abbiano ottenuto 2 no. Come mai è nato questo rapporto con Monir, Daiana ed Eduard? C'entra il fatto che soprattutto all'inizio si vedeva un asse tra i concorrenti dei 3 si che si sentivano un po' superiori o è totalmente casuale? Buona fortuna con i progetti futuri e io continuerò a seguirti e se avremo il modo prima o poi di mangiare qualche tua creazione!

Bhe l'amicizia quando nasce nasce! Assolutamente non ho mai pensato a secondi fini o aiuti vari, anche perché dopo, i dati l'hanno dimostrato appieno. Sono stato me stesso, io ero andato in guerra da solo e più cose avevo nel bagaglio e più mi potevano aiutare ad andare avanti. Le amicizie nascono ed è bello per questo! 

Valerio:
Ciao Francesco, sei stato il mio preferito dall'inizio! Ero curioso di sapere se fai ancora il tuo vecchio lavoro (Maitre di sala....) e soprattutto quale sono i tuoi progetti futuri, visto che, come hai detto nella puntata, per aprire un ristorante bisogna fare tanta gavetta?

Progetti futuri ne ho tanti, sicuramente voglio mantenere il ruolo di Maitre e continuare a fare consulenze e stare in sala. Però, mi piacerebbe fare una carta di un menù, gestire un ristorante tutto mio e quindi fare l'en plein, cioè stare da una parte e anche dall'altra del pass. 

 

Silvana:
Ciao Francesco , ti ho visto giovedì in puntata CHE FIGO CHE ERI..... ho visto che hai fatto un pò arrabbiare Cannavacciuolo perchè suggerivi! TE sei troppo bravo , non hai cattiveria , sei una persona vera , pulita , aiuteresti tutti !
Ti ho sempre visto molto sicuro di te ed hai fatto un bel percorso, per questo ti sei sempre buttato avanti senza nasconderti. Ormai tra qualche giorno ti toglieranno il titolo di MASTERCHEF IN CARICA , ti dispiace? Ti piace questa edizione? Spero un giorno di poterti conoscere , mi farebbe piacere credimi ! Buona Vita a te , la tua bimba e i tuoi genitori che sono magnifici...Un abbraccio

Ciao, grazie tante! Leggere questi messaggi fanno veramente bene al cuore, all'animo e ti danno sempre più forza e carica di trasmettere qualcosa all'utente finale. Grazie a voi che noi siamo qui! Tra qualche giorno mi toglieranno la carica, ma questo non mi dispiace, perché io l'ho già vissuto e ho già goduto di queste sensazioni ed è giusto che adesso ne godano gli altri. Beh, per me  l'edizione più bella è stata la nostra!

Grazie Aquila!

By Fabio M.