ELEONORA FEDERICI

 ESCAPE='HTML'

Eleonora è di Pavia. E' una gemmologa.

Ha partecipato alla terza edizione di Masterchef. Il suo, è stato un bel percorso, non solo per essere arrivata in 5^ posizione. A parte la puntata, in cui è stata eliminata.....non è mai andata tra i peggiori. E' stato fatale un duello (a base di fiori di zucca...) con Federico Ferrero. Poi, come tutti ricorderanno, è tornata in scena per la Finalissima. I due Finalisti, Almo e Federico, sono stati invitati a scegliersi un proprio suos-chef. E Federico ha scelto Eleonora.

 ESCAPE='HTML'

LE DOMANDE COMUNI A TUTTI I CONCORRENTI:

1) Chi è, il concorrente delle 4 edizioni che più ti è piaciuto (come personaggio e come chef)?

Daiana e Maurizio.

2) Chi secondo te, può vincere questa 5^ edizione?

Andrea, vedo una finale tra lui e Rubina. E...penso che arriverà 3ª Erica

3) Con chi hai legato di più nella tua edizione?

Ho legato molto con diversi concorrenti: Michele Cannistraro, Emma, Laura, Ludovica... C'era anche una bel rapporto con Michele Guida, Giorgio e Marco. Si era creato in generale, tranne alcune eccezioni, un bel gruppo!


4) Sinceramente, pensi che la tua posizone sia stata giusta o meritavi di più (o anche meno...)?

Penso che avrei meritato decisamente di più… Penso anche che con la finale,per chi ha voluto vedere, ho dimostrato di cosa ero capace!

5) Rifaresti l 'esperienza di Masterchef ?

Certamente, in modo però più consapevole.

6) Dopo Masterchef, la tua vita è rimasta uguale o è cambiata (in meglio o peggio)?

La mia vita dopo Masterchef è diventata più… impegnativa! Ho già un lavoro - la gioielleria Marinone a Pavia - che ha già quarant'anni di storia. Creo gioielli, sono in grado di creare i modelli in cera persa e sono una gemmologa... È un lavoro molto bello per una donna, al quale ho deciso di non rinunciare. La cucina quindi la inserisco come lavoro-hobby nei giorni in cui non sono impegnata in negozio,  e di tempo libero ne rimane pochissimo!

7) Qual'è l'esterna che ricordi con maggior piacere?

Quella in Maremma: avevamo vinto come squadra (ho vinto quasi tutte le esterne), e il panorama tutto intorno era favoloso. Poi sono 50% sangue toscano...

8) Come hai fatto (se ci sei riuscito......) a mantenere il silenzio (con amici, parenti o conoscenti) nei mesi di attesa tra la partecipazione e la messa in onda del programma?

Per me mantenere un segreto non è mai stato un problema, per deformazione professionale credo: un gioielliere non deve dire mai a nessuno cosa ha detto, fatto o comprato un cliente.

9) Secondo te.....sei stato trattato dalla produzione: 1)da concorrente di un concorso di cucina, 2) da concorrente del grande fratello 3) da attore inconsapevole

Da attore inconsapevole.

10) il tuo sogno nel cassetto......

Andare a vivere in campagna, con un lavoro in mezzo alla natura e lontano alla vita frenetica cittadina e dai ritmi del mondo moderno, che tendo a non sopportare più!

 ESCAPE='HTML'
  • Eleonora con Emma e Ludovica

M. Grazia: Non mi dilungo sul fatto che tu sia uno dei maggiori talenti della cucina di masterchef (opinione personale) e sul fatto che il titolo della terza edizione sia praticamente tuo....Il binomio gioielli pasticceria è ancora il tuo punto fermo o hai /avrai nuovi obbiettivi al di fuori dai tuoi "studi" personali?

Beh, innanzitutto grazie dei complimenti, mi fa molto piacere che alcune persone mi abbiano apprezzata al di là della costruzione del personaggio antipatico, sul quale molti telespettatori si sono fossilizzati! Il binomio gioielli e cucina sicuramente continua, è un binomio indissolubile, perché così sono io, così è il mio carattere e la mia cucina. Come molti sanno io lavoro in gioielleria, dove esprimo molta parte della mia creatività tra cose bellissime come gemme e metalli preziosi.  Non abbandonerò questo meraviglioso lavoro, ma lo continuerò di pari passo con la mia passione. Sicuramente non è facile far capire alle persone quanto lavoro e studio c'è dietro ad un piatto non inventato lì su due piedi ma provato, provato e riprovato,  curato nei minimi dettagli, come un gioiello… quindi voglio prima di tutto sottolineare che non faccio solo pasticceria, ma anche tutto il resto, cosa rara in uno chef! Il mio sogno sarebbe quello di essere vista come testimonial di rari prodotti agroalimentari della nostra tradizione (sto già facendo con la fantastica cipolla rossa estiva di Breme e il riso Vialone nero), che propongo in ricette sia tradizionali che innovative. Ed anche essere apprezzata come chef esperto di sana alimentazione: il mio credo di vita negli ultimi anni è focalizzato su questo! Senza estremismi alimentari, propongo una "ricetta di vita" che poi si applica anche in cucina con piatti buoni gustosi sani e divertenti!
 

  • Alcune creazioni di Eleonora

Luca M;

Partendo dall'idea che il tuo dolce è quello che ha fatto vincere Federico,  tu che piatti avresti portato per completare il tuo ipotetico "menù da finale" ?

Avrei portato: come prima portata un riso al latte con specchio di tartare di gamberi rossi di Mazara, aria di Wasabi e zest di Yuzu.

Invece come seconda portata petto di piccione con riduzione di melograno e porto rosso, verdure di stagione e piccolo soufflé di patate.

Dove alloggiavate, era normale fare delle cene tra di voi?

Alcuni cucinavano spesso: mi ricordo che Michele Guida era il più generoso: portava prodotti dalla Puglia in continuo, e ci invitava a mangiare le cose preparate da lui la sera. Io avevo la fortuna di avere il mio compagno Arturo che cucinava tutti giorni a casa per me, poi portava là i suoi manicaretti (che faceva in abbondanza) che condividevo quasi sempre con gli altri concorrenti! 

 

Veronica Z:
Chi ti piace di questa edizione?
Andrea e Rubina

Valerio M:
Hai dimostrato di essere tra i più bravi, non pensi però, che la tua forte personalità a volte, anche molto scontrosa, con alcuni tuoi colleghi, ti abbia un pò penalizzata? Secondo me, potevi esserci tu al posto del Dottore, anzichè essere il suo sous chef?


Vedi, il problema è che molti hanno visto solo quello che hanno "montato" di me. Si poteva leggere tra le righe quello che ero veramente, ma di solito davanti alla televisione uno non si pone troppe domande. Io non sono affatto così e non lo ero nemmeno a Masterchef. In realtà ci sono stati tre mesi di vita vissuta con gioia, passione, momenti di sconforto, grandi emozioni, commozione e chi più ne ha più ne metta…! Quindi di certo non è sicuramente stata l'Eleonora che non esiste a mettere i bastoni fra le ruote ad Eleonora… I motivi furono certamente altri. Prova a pensare anche al perché sia stata proprio io la sous chef della persona che ha vinto...?

  • In Maremma

Federico D.F:
Era vera la storia del litigio tra te e Beatrice?

Si era vera, peccato che nel montaggio hanno deciso per tre quarti della trasmissione di montare solo quello...escludendo così tutti gli altri aspetti del mio carattere ed il bel rapporto che avevo con tanti concorrenti. Ti posso assicurare che tutti quelli che mi hanno conosciuto di persona, si sono stupiti del fatto che io sia esattamente il contrario. Un carattere forte sì, ma lungi da come sono apparsa.

Silvana. P:
Ciao Eleonora, mi è sembrato  che durante il programma tu fossi molto amica con Federico. Il vostro rapporto di amicizia va ancora avanti ? Poi volevo sapere se in qualche modo  stai ancora nell ' ambiente culinario.......!!!!!!
C'è un film diretto e interpretato del grande massimo Troisi che si intitolava: "Pensavo fosse amore...invece era un calesse".  
Rimango nell'ambiente culinario come libera professionista: faccio dalla personal chef ai corsi di cucina, alla consulenza, agli showcooking... Ovviamente nel tempo libero, perché la mia attività principale è la gioielleria.

Ciro B:

In che rapporti stai con Federico, Almo ed Enrica oggi?

Con Almo sono sempre andata d'accordo, ma è molto che non lo sento. Con gli altri non c'è più alcun tipo di rapporto.

 ESCAPE='HTML'

Laura V:
Eleonora,  dopo Masterchef hai fatto amicizia con qualcuno dei tuoi ex concorrenti ?

Vedo spesso Michele Cannistraro, anche per la "comodità" geografica… Sono sempre comunque amica anche di Emma, Ludovica, Laura, e porto nel cuore anche se non ci sentiamo e non ci vediamo altre persone fantastiche come Michele Guida, Marco Gianfreda, Giorgio Deriu, Daniele Pietrobelli...
 

 

Fabio M:
Come si fa a convivere con un uomo come Arturo? Sapete cucinare entrambi.....ma chi sta più ai fornelli di casa?
Bisogna imparare a lasciare a ciascuno il proprio spazio, senza  cercare di primeggiare sull'altro! Nella quotidianità è più lui che cucina, perché io faccio orari di negozio: la sera se lui dovesse aspettare me ai fornelli mangeremmo a orari indecenti! Spesso il mio "turno" è il lunedì, quando ho il negozio chiuso, durante la settimana invece a volte preparo nella pausa pranzo quello che poi si mangerà la sera.

Finale di Masterchef terza edizione. primo: Pensi sia stato giusto una finale a 4 mani?
Secondo: Sinceramente, da uno a 10, quanto pensi sia stato il tuo peso, nella vittoria di Federico?
Terzo: In qualche modo, Federico ti ha gratificato per l'aiuto determinante (dolce in primis) che gli hai dato?
1) No, perché uno che vince deve farlo con le sue sole risorse e capacità.
2) Fate un fermo immagine su un momento della finale e provate ad osservare quanti pentoloni e quante preparazioni stavo gestendo io…penso che senza di me non avrebbe impiattato nulla...quindi 9.
3) Nessun ringraziamento o riconoscimento.

 ESCAPE='HTML'
  • Con Graham Elliot
  • All'expo di Milano
  • Uova Pasquali by Eleonora
  • Sushi su Diafano.

Grazie Eleonora! Fabio M.