MASTERCHEF ALL STARS

RUBINA ROVINI

 ESCAPE='HTML'

Rubina ha 37 anni, nata a Pontedera (Pisa) da madre pugliese e padre toscano.

Ha partecipato alla 5^ edizione di MasterChef Italia, classificandosi in settima posizione e alla prima edizione di MasterChef All stars, arrivando alla finalissima.

Prima di Masterchef, Rubina lavorava in banca, ma ancor prima di entrare nella masterclass ha lasciato il suo posto di lavoro, per dedicarsi esclusivamente alla cucina! Scommessa del tutto vinta!

Dopo l'uscita dalla masterclass, la sua vita è del tutto cambiata. Eventi, show cooking, ma soprattutto la nascita di Vittorio!

E' testimonial del "Consorzio Mantovano del Melone I.G.P", ha lavorato presso prestigiosi ristoranti, come il Cala Sabina in Costa Smerala e Villa Crespi di Antonino Cannavacciuolo.

Nel 2017 esce il suo libro di cucina: "Si salvi chi cucina!".

Attualmente è personal chef di eventi privati ed aziendali, show cooking, collaborazioni e consulenze.

 

 ESCAPE='HTML'

Le domande by Fabio

 

1) Marzo 2016-Marzo 2019, sono passati solo tre anni dalla tua partecipazione a MasterChef 5 e la tua vita è stata stravolta. Quali le cose positive e quali quelle negative?

Solo tre anni? A me sembra una vita. Ormai non riesco e non riuscirei ad immaginarmi nella mia vecchia vita, forse perché ho sognato e cercato così tanto questa.

Ci sono tantissime cose positive, la visibilità che è quella che forse molti immaginano non è fra le prime. Adoro il fatto di aver coronato un sogno, aver realizzato quello che REALMENTE volevo per me, comunicare attraverso la cucina. Ci sono anche alcuni aspetti negativi, come il fatto di avere pochissimo tempo a disposizione e pochissima privacy, ma non riesco a sentirla come un sacrificio troppo grande per ciò che voglio.

 

2) Quando ti è arrivata la chiamata per l'edizione All stars, qual è stata la tua prima reazione? Hai subito accettato?

Stavo mangiando un gelato con Vittorio, ricordo di aver parlato così tanto da aver fatto sciogliere completamente il cono in mano… e certo che Sì, ho accettato subito!

 

3) Hai lasciato un posto sicuro in banca, ancor prima di entrare nella masterclass di MC5, sei pazza o troppo sicura dei tuoi mezzi?

Ho lasciato esattamente un anno prima di MasterChef, perché avrei comunque voluto fare questo lavoro. All’epoca ero una persona molto insicura, e spesso preda del parere altrui (preda perché ne soffrivo molto). Avevo tanta ambizione per me, ma uscivo da anni di rapporti difficili, motivo per il quale avevo necessità di trovare ME. Ovviamente tuti pensavano (ed erano sicuri) che sarebbe stata una cosina fatta giusto per vezzo, ma che avrei capitolato molto presto per paura di non farcela da sola. Si sbagliavano.

Non credo di essere una persona troppo sicura dei miei mezzi, ma so esattamente cosa posso e non posso fare. E spesso faccio anche qualche passo in più rispetto a dove so di poter riuscire. Sono pazza, questo decisamente Sì, ma senza di essa mi annoierei a morte.

 

4) Nell'edizione All Stars, hai ritrovato Alida, Maradona e Dario. Differenze rispetto a MC5?

Ho trovato Alida diversa, all’epoca della nostra edizione non ci andavamo a genio, per i tanti contrasti ma anche molte similitudini in fatto di esperienze. Io ho fatto alcune scelte molto prima, lei ci è arrivata qualche anno dopo, ma sono felice che abbia trovato la sua vera SE. Maradona è un vero professionista in cucina, lo adoro come persona ed ha una cultura che incanta. Con Dario non ho avuto il tempo per confrontarmi, ma ci sentiamo anche fuori dal programma ed è il solito compagnone di sempre!

 

5) Sei stata un'assoluta protagonista di MC5, pur arrivando solo settima. Sei stata eletta nel nostro gruppo la "migliore" delle prime 6 edizioni. Hai tanto seguito, perchè secondo te?

Io credo di agire solo per ciò che sento, sia in cucina che pubblicamente, sui social e in TV. Ho pregi e difetti come le persone normali, mi arrabbio, gioisco e piango (meno di quanto dovrei), ma non mi arrendo mai di fronte a ciò in cui credo. Forse le persone vedono in me tutto questo.

6) Nell'edizione All Stars, non sei partita benissimo.

Poi, è arrivata la prestigiosa vittoria nell'esterna "tri-stellata" da Niederkofler e subito dopo quella nell'ultimo Invention test, replicando il difficilissimo piatto di Valerio. C'è qualcosa di cui rimproverarti?

Fino a metà percorso la gente mi domandava se c’ero o no, neanche mi si vedeva, se non per qualche sproloquio in confessionale.

Non ho niente da rimproverarmi, se non aver peccato di sentimento in finale, che mi è costata quasi l’amputazione di una falange.

 

7) Con chi, ti sarebbe piaciuto scontrarti in finale?

Simone Danny – Simone Maradona – Simone Alida – Maradona Alida.

 

8) Dopo due edizioni di MasterChef Italia, togliti almeno un sassolino ….!

A MasterChef ci torno solo come giudice, altrimenti basta mystery box!

 

9) Sei sempre in giro, come riesci a gestire il piccolo Vittorio?

Impresa non facile, ho la tata che mi aiuta a casa, la nonna che da sostegno a me e alla tata, e quando posso lo porto con me in viaggio. Lui adora viaggiare con me, in macchina, in treno o in aereo. Adora venire a trovarmi in cucina (molto spesso prende il suo scalino e si mette accanto a me). Per me non esiste altro (finisco così tempo ed energie), ma sia io che lui siamo sereni, e questa è la cosa importante.  

 

10) Docente, show cooking, eventi vari....pensi che nel tuo futuro possa esserci un tuo ristorante?

Forse sì. Al momento mi occupo di consulenze per la ristorazione, seleziono personale e mi occupo della formazione e creazione menù per le startup, ma non penso ad un mio ristorante. Chissà.

 

11) Sei metà pugliese, metà toscana.....in quale delle due cucine ti senti più rappresentata?

Un piatto che coniuga entrambe?

Sicuramente la Puglia. Adoro il pesce, le verdure e i latticini freschi.

Sul mio libro “Si salvi chi cucina!” ci sono un bel po’ di ricette che fondono le due tradizioni.

 

12) Stai seguendo l'ottava edizione? Chi ti piace di più, chi pensi possa vincere?

Gilberto mi fa morire con le sue espressioni, Salvo sta andando molto bene in gara.

 

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

LE DOMANDE DEL GRUPPO FB MASTERCHEF ITALIA

 

 

Marianna: Durante la prima edizione di All stars, come è stato il tuo rapporto con Alida?

E’ stato molto più maturo, da parte di entrambe.

Lothar:  Ciao Rubina. Sono estremamente contento che tu sia riuscita nella versione All Stars a presentare il tuo menù degustazione perché te lo meritavi già a MasterChef 5. Volevo chiederti, visto che in MasterChef AllStars c'erano parecchi membri della tua edizione originale come sono stati i rapporti con loro? Soprattutto con Alida. E se personalmente hai ritenuto più coraggiosa o più ottusa Alida, quando ha detto che lei non cucina il pollo al Curry?

Per il rapporto con Alida vedi sopra.

Per l’affermazione di Alida al Maestro Massari non penso di aver capito, ha difeso la sua cucina e il suo credo, non sta a noi giudicare.

Alice:Con chi hai legato di più nella tua edizione (quinta)?

Alice.

               Ciro: Chi avresti voluto incontrare nell'edizione All stars?

Amelia: è stata una concorrente che ho apprezzato molto.

Silvana:

Ciao Rubina. ....Donna tosta , tenace , va beh per farla breve....DONNA  CON GLI ATTRIBUTI !

Ricordo la tua partecipazione a MC.....A volte te l'hanno fatta sudare ....ingiustamente.... Ti chiedo arrivando in finale a MC All Stars e visti gli altri due finalisti.....eri sicura di vincere ? Te l'aspettavi che avrebbe vinto Michele ? E' stata per te una buona esperienza  che rifaresti , ti è servito a livello lavorativo questo confronto con gli altri concorrenti , o tornando indietro nn accetteresti ? BUONA VITA RUBY !

Ciao e grazie infinite!

In finale non ero affatto sicura di vincere, speravo e contavo vincesse Simone. E credimi, sarei stata felice come se avessi vinto io. Ha vinto Michele, ha gareggiato bene ed è stato giusto così.

E’ un’esperienza che rifarei senza alcun dubbio, non sono mai riuscita a capire come si possa vedere qualcosa di negativo in un’esperienza del genere, ma alcuni concorrenti lo pensano seriamente.  

 ESCAPE='HTML'

Letizia:

Sei rimasta in contatto con alcuni colleghi di MasterChef e fate o farete qualcosa insieme come  show cooking?

Sono in contatto con molti di loro. Per i prossimi appuntamenti segui le mie pagine FB e IG.

Cristian: Dopo Masterchef, la tua vita comè cambiata?

Direi del tutto, ma ormai faccio fatica a riconoscermi nella vecchia vita.

 

Cristof: Cosa ti ha lasciato MasterChef ? Cosa ti ha cambiato ?

MasterChef mi ha lasciato un’esperienza indimenticabile, e la possibilità di agguantare un sogno. Mi ha cambiata profondamente, fortificata e aiutata a fare delle scelte.

 

Maria Grazia: Quali sono i tuoi nuovi progetti dopo la partecipazione a Mc all stars? Cosa ti ha dato in più?

Mi occupo di eventi, sono docente di cucina e consulente per la ristorazione. All Stars mi ha dato la possibilità di confrontarmi in modo più professionalizzante, aprendomi anche strade più interessanti. Ma dei nuovi progetti vi parlerò più avanti…

 ESCAPE='HTML'

Claudio: Secondo te MasterChef, come programma televisivo, sta aiutando a sdoganare la figura dello chef  stellato di successo "uomo" ampliando la piazza, sia a livello professionale che di notorietà pubblica, anche alle donne? Seconda domanda frivola: cialde di Montecatini o brigidini di Lamporecchio?

Ciao Claudio!

I programmi TV stanno sicuramente dando un grande contributo alle persone che fanno questo lavoro, uomini e donne. I problemi legati al fatto che la cucina sia un ambiente prevalentemente maschile non c’entrano con la TV.

Seconda risposta brigidini, adoro!

Willy L.P.: Se fossi una spezia? E in quale nazione ti piacerebbe rinascere?

Ciao Willy!

Spezia, farei il garam masala, che è un mix di spezie. Così posso cambiare a seconda della famiglia che mi adotta!

Direi Australia, è l’unico paese che ho visitato e nel quale andrei a vivere. L’ho trovato meraviglioso e ricchissimo di opportunità.

 

Gianluca: Cara Rubina, complimenti per la tua recente maternità, pensi che grazie a questa grande novità, di poterti avvicinare alla cucina "sana" e golosa per bambini ? Infatti, di solito non mangiano mai né frutta né verdura, pensi di trovare ricette che aiutino i giovani genitori come te?

Ciao! In realtà la cucina sana ce l’ho nel DNA. Sono una ex ballerina classica professionista, per cui ho imparato a conoscere prima il cibo e dopo le ricette. I gusti dei bambini sono spesso influenzati da ciò che noi genitori riteniamo inadeguato per loro o che semplicemente non piace a noi. Il consiglio che ti do è quello di far mangiare a loro tutto quello che desiderano, senza non pensar troppo a cosa potrebbe non piacere a loro o a noi. Vittorio adora la pasta con le cozze ed in generale divora il pesce come gusto, ma se tu gli dici che oggi mangiamo pasta con il pesce non mangia. Perché all’asilo il pesce non lo vuole nessun bimbo.

MOMENTI ALL STARS

 ESCAPE='HTML'

il libro di Rubina

Nel cucina di Cannavacciuolo
Con Valerio
Con Michele
Con Cristina
Testimonial Melone Mantovano IGP
 ESCAPE='HTML'

Grazie Rubina!

Fabio Marino