VALERIA RACITI


VALERIA RACITI, 32 anni della provincia catanese.


Valeria ha vinto l'ottava edizione di MasterChef Italia!
Durante la sua avventura ha realizzato diversi record. Ha vinto ben 4 prove (3 invention ed una mistery box) andando 9 volte tra i migliori! Solo Cristina Nicolina (6^ ed.) e Nicolò Prati (4^) ottennero un risultato simile.
E' andata solo una volta tra i peggiori ed oltretutto in coppia. E' uno dei sei concorrenti ad aver realizzato il cosiddetto "triplete" (vittorie consecutive di Mistery, Invention ed esterna).
Prima di Masterchef era una segretaria amministrativa, dopo l'uscita dalla masterclass e la pubblicazione (come da contratto) del suo primo libro di ricette: "Amore, Curiosità, Istinto, la mia cucina felice", Valeria non si è fermata un attimo! E' impagnata in giro per l'Italia in eventi e show cooking. Inoltre, partecipa alla trasmissione di Rai uno "La prova del cuoco".
 

LE DOMANDE COMUNI A TUTTI I CONCORRENTI:

1) Chi è, il concorrente delle 8 edizioni che più ti è piaciuto (come personaggio e come chef)?

Oddio... Ne ho almeno una decina  escludendo la mia edizione, dovendo fare un solo nome Valerio Braschi. 

2) Chi secondo te, può vincere questa 9^ edizione?

Sono uno più bravo dell'altro, quindi quest'anno è tutta da vedere...mi sbilancio con difficoltà:

Quote rosa Maria Teresa 

Quote azzurre direi Antonio

3) Con chi hai legato di più nella tua edizione?

Gloria, Giuseppe, Gilberto, Anna, Caterina, le Tiziane, Vito.

4) Sinceramente, pensi che la tua posizione sia stata giusta o meritavi di più (o anche meno...)?....

Beh non so che rispondere, mi auguro di sì

5) Rifaresti l 'esperienza di Masterchef ? 

Assolutamente sì, a prescindere da come si è conclusa. 

6) Dopo Masterchef, la tua vita è rimasta uguale o è cambiata (in meglio o peggio)? 

È cambiata radicalmente per alcuni versi e assolutamente in positivo, in primis faccio ciò che amo fare, ho imparato a dire di no, ho capito che potevo e dovevo fidarmi di me e delle mie capacità... ciò che è rimasto uguale, per fortuna, è l'affetto dei miei cari.

7) Qual è l'esterna che ricordi con maggior piacere?

La prima TROPPOOOOOOO emozionante e quella a Roma, La Clericus cup nella quale ero capitano di brigata! 

8) Come hai fatto (se ci sei riuscito......) a mantenere il silenzio (con amici, parenti o conoscenti) nei mesi di attesa tra la partecipazione e la messa in onda del programma?

Ci sono riuscita, anche se tutt'ora mi chiedo anch'io come abbia fatto.... Sicuramente i vincoli contrattuali erano un gran bel deterrente ed il libro da scrivere un grosso impegno su cui concentrarmi.. All'inizio è stato difficilissimo tenere per me una gioia così grande, in famiglia  e agli amici più cari per evitare continue domande ho detto che aveva vinto Gloria... Guardare insieme a loro la finale di masterchef, vederli un attimo prima della proclamazione rassegnati all'esito che avevo preannunciato e saltare in aria impazziti dalla felicità al grido VALERIAAAAAA di Cannavacciulo è stato impagabile. Ho rivissuto le emozioni della finale una seconda volta, con una tale intensità che temevo mi scoppiasse il cuore. 

9) Secondo te.....sei stato trattato dalla produzione: 1)da concorrente di un concorso di cucina, 2) da concorrente del grande fratello 3) da attore inconsapevole.

Assolutamente da un concorrente di un concorso di cucina. 

10) il tuo sogno nel cassetto......

Essere felice

 

Il libro di Valeria ESCAPE='HTML'

Fabio Marino:

Hai fatto un percorso eccellente. Numeri alla mano uno dei migliori nella storia di masterchef italia. Sei andata 9 volte tra i migliori con 3 invention e una mistery vinte. Solo Cristina (6^ ed.) e Nicolò Prati (4^) hanno fatto come te. Sei una delle sei che ha realizzato il "triplete". E sei andata tra i peggiori solo una volta (in coppia). Insomma, c'è qualcosa che invece nel tuo percorso non ti è piaciuto o che avresti gestito in modo diverso? 

 

Caro Fabio, sono felice del mio percorso che è stato assolutamente soddisfacente ma in molte circostanze, soprattutto all'inizio sono stata frenata tanto dalla mia emotività, sia nell'affrontare le prove, (sempre con il freno a mano tirato) sia nel creare legami con gli altri concorrenti. Non mi sono sentita mai parte di un gruppo, forse per paura di legarmi troppo e non riuscire a vivere la gara con disinvoltura. Tornassi indietro proverei ad aggiustare il tiro ma, visto come sono andate le cose, neanche di troppo.

Lothar:

Ciao Valeria, due domande, intanto congratulazioni per la vittoria. Volevo chiederti una cosa a riguardo del tuo rapporto con Gloria. Si nota abbastanza chiaramente che siete diventate ottime amiche, ma a inizio percorso mi sembrava tutt'altro. Cosa è cambiato e cosa ha favorito la vostra amicizia che sinceramente ammiro? Poi una piccola curiosità. Se avessi avuto la possibilità di essere tra i vincitori di MasterChef che doveva portare un piatto alla semifinale di MasterChef All Stars, quale piatto avresti proposto per la gara?

 

Ciao Lothar e grazie! 

Ho adorato Gloria dal primo momento che l'ho vista... ho percepito subito la sua grande sensibilità, ne sono stata colpita e l'ho sentita una persona molto affine a me. Lei invece si è aperta pian piano nei miei confronti, man mano che la gara andava avanti, le persone con le quali aveva legato inizialmente lasciavano la competizione... Si è avvicinata. Adesso siamo care amiche, ci sentiamo spesso nonostante gli impegni, e sono certa che nonostante la distanza il nostro rapporto proseguirà nel tempo. 

Per ciò che concerne la tua seconda domanda è molto difficile dare una risposta. La mia cucina è empatica e istintiva.... come me...pertanto non saprei dirti oggi cosa preparerei...mi lascerei guidare dal cuore.

Annalisa

Con quale dei quattro giudici ti sei trovata più a tuo agio?

Ciao Annalisa! Fra tutti sicuramente con chef Locatelli per il grande garbo e gentilezza nel modo di porsi, riusciva sempre a mettermi a mio agio. Un pò diverso il "rapporto" con Chef Cannavacciulo, ero sempre in soggezione davanti a lui perchè temevo il suo giudizio più di tutti, inoltre i suoi occhi riuscivano a mettere letteralmente "a nudo" i miei piatti e le lavorazioni che avevo eseguito. 

Giuseppe:

Ti è un pò dispiaciuto che la tua edizione non sia stata seguita dal pubblico come le precedenti? Perchè secondo te c'è stato questo calo?

Ciao Giuseppe, beh piacere non fa... Ma sinceramente non credo sia più di tanto "colpa nostra", probabilmente la nostra edizione ha pagato un pò il conto di alcune scelte fatte nella precedenti, alcune magari proseguite anche. Dare un giudizio incondizionato è difficile, perché per me che l'ho vissuta con un intensità emotiva immensa non può che essere stata un'edizione bellissima. 

 

Manuela

Cosa facevi prima di entrare nella masterclass? E come riesci a gestire la tua vita adesso, visto che sei sempre in giro per l'italia? Tuo marito riesce a seguirti o viaggi da sola?

Ciao Manuela, ero una segretaria amministrariva, amavo il mio lavoro ma era decisamente poco dinamico e lasciava poco spazio alla creatività e poco tempo da dedicare a "tutto il resto" ...adesso è tutto diverso, nonostante viaggi molto, e sono molto impegnata riesco a dedicare molto più tempo ai miei affetti, soprattutto qualitativamente perché sono molto più serena. Spero di continuare su in questa dimensione. Mio marito mi segue sempre e se non riesce a farlo fisicamente, lo fa supportandomi a distanza. 

Stefano:

Quali sono gli ingredienti che non devono mancare nella tua cucina? E il piatto con cui hai fatto innamorare tuo marito?

Ciao Stefano, beh sicuramente tanta verdura e frutta di stagione, erbe aromatiche, uova fresche, farina, passata di pomodoro fatta in casa, sale, olio evo burro, parmigiano reggiano e...... La pastina, mio confort food preferito! Ho la fortuna di avere una dispensa capiente e un giardinetto in cui pianto di tutto e di più! Mio marito, che sostiene di essersi innamorato di me per il mio sorriso e non per la mia attitudine ai fornelli è da 16 anni mia cavia ufficiale, sperimenta tutti i piei piatti, ma quando voglio cucinargli qualcosa che so lo renderà sicuramente felice gli preparo i suoi piatti coccola preferiti: pasta alla norma, risotto alla zucca, lasagne al ragù, pollo al forno, coniglio in agrodolce, purè di patate e biscotti con le mandorle

Anna Maria

Sei contenta della striscia quotidiana che sky ti ha affidato e quali sarebbero le tue aspirazioni future? Tra l'altro ti seguo anche alla Prova del cuoco!

Ciao Annamaria, certamente! L'esperienza al magazine è stata bellissima, molto emozionante ritornare agli studi stavolta con maggiore consapevolezza... e serenità! È stato bello interpretare le ricette del mio libro a beneficio del pubblio, così come è bellissimo farlo alla prova del cuoco! Mi sento molto a mio agio in questo ruolo e non ti nascondo che mi piacerebbe continuare.

Alice: Volevo chiederti com’è cambiata la tua vita dopo MasterChef?

Ciao Alice, è cambiato tutto, in primis la mia quotidianità... La mia vita è molto più dinamica, viaggio molto, cosa che prima non avevo possibilità di fare. La gente mi riconosce e manifesta nei miei confronti grande affetto, io ne sono immensamente felice. Ogni giorno che passa credo più in me stessa e nelle mie capacità... Sto cercando di fare della mia passione una professione e l'esperienza di masterchef per questo è stata fondamentale

Maria Grazia:

Hai progetti lavorativi che riguardano la cucina?

Ciao Maria Grazia, bhe sì e anche tanti... Ma al momento un pò per scaramanzia e un pò perché è presto e sono tutti in divenire preferisco non svelarli.

Giovanni:

Hai avuto proposte per lavorare in qualche ristorante, magari qualche stellato? Pensi che potrebbe succedere in futuro o vuoi continuare ad essere più libera?

Ciao Giovanni, ho ricevuto parecchie proposte ma al momento per diverse circostanze e per esigenze contrattuali post masterchef ho preferito scartarle tutte. Adesso sto facendo le mia valutazioni e portando avanti diversi progetti, che svelerò a tempo debito

Silvana

Ciao Valeria, i miei complimenti sei una chef, una donna , una moglie fantastica.... Sempre solare, con il sorriso.....emani una positività incredibile..! Non so cosa fai adesso, ma non ti piacerebbe andare un pò all 'estero per acquisire cose nuove? Mi rendo conto che non è semplice, ma potendo lo faresti, oppure ti piace la cucina mediterranea e non ti interessa fare conoscenze di altre culture preferendo crescere e ampliare la nostra ? Con i tuoi compagni dii viaggio sei rimasta in contatto? Carissima, una carezza per te che sei fantastica.... Buona Vita! 

Dolce Silvana grazie per le parole piene d'affetto! Viaggiare, conoscere nuove culture, acquisire tecniche e nozioni è assolutamente nei miei progetti e se potessi starei sempre in giro. La cucina mediterranea è il mio punto di partenza e sarà sempre il mio punto di ritorno ma mi auguro che il viaggio intermedio sia il più lungo e vario possibile. 

Fabio Marino:

Ciao. Sei siciliana come me! Non ci sono stati tantissimi siciliani a MasterChef, ma molti hanno lasciato il segno. A cominciare dal mitico Ivan Iurato (2^). Poi la piccola palermitana Margherita (6^ed) e il messinese Antonino (7^) nella settima, Salvatore nella tua e Luciano quest'anno! Hai conosciuto qualcuno di loro? C'è qualcosa che secondo te vi accomuna?

Oltre Salvatore ovviamente, al momento ho avuto il piacere di conoscere solo Ivan, spero di avere la possibilità di incontrare anche gli altri... Secondo me ad accomunarci è stata proprio la nostra "sicilianità" che ci ha permesso di vivere questa competizione con gratitudine, emozione e rispetto. Di Salvatore, Ivan, Margherita, Antonino e Luciano mi è rimasto impresso in primis il sorriso... E basandomi sui tanti, meravigliosi messaggi d'affetto ricevuti so che anche il mio è entrato nel cuore di tanti, ed io non posso che esserne onorata

Caterina:

Hai avuto il privilegio di cucinare insieme allo chef Locatelli presso il suo ristorante a Dubai. Quali sono state le tue sensazioni, visto che fino a pochi mesi prima cucinavi solamente a casa tua?

Cara Caterina è stato bellissimo, Chef Locatelli è un vero gentlemen, la sua brigata in Ronda fantastica, mi hanno accolto con disponibilità e grande professionalità. Chef Locatelli mi ha trattato come una sua pari e per me è stato incredibile. Cucinare a quei livelli per una clientela estremamente eterogenea ed esigente è stato altamente formativo. Ho imparato tantissimo e faccio tesoro di ogni singolo istante trascorso nella sua cucina

ALCUNI PIATTI DI VALERIA

Grazie Valeria.

Fabio Marino